24 Luglio 2023

Bando Internazionalizzazione

Con una dotazione finanziaria di 30.000.000 € , il nuovo bando, dell’azione 1.3.1 del PR FESR 2021-2027, volto a imprese e professionisti premia i progetti di internazionalizzazione.

Caratteristiche del bando internazionalizzazione Toscana

Il bando fornisce supporto alle imprese che avviano attività volte ad incrementare l’export. La sovvenzione si compone di una parte a fondo perduto e contributo in conto capitale. Le modalità di erogazione includono i voucher internazionalizzazione con quota massima fissata al 50% delle spese ritenute ammissibili dal bando.

Beneficiari bando internazionalizzazione

Possono ottenere il contributo le micro, piccole e medie imprese del territorio, nonché i professionisti e realtà associative (anche senza personalità giuridica). I soggetti che si presentano in forma associata devono essere composti da almeno tre imprese o professionisti, operanti nel settore manifatturiero, turismo e/o commercio.

Quali sono le attività finanziabili

Il progetto presentato deve includere l’acquisto di servizi qualificati, inerenti a:

  • supporto specialistico all’internazionalizzazione;
  • partecipazione a fiere internazionali;
  • attività di promozione dell’impresa, anche attraverso uffici o sale espositive su territorio estero;
  • servizi specifici di supporto all’innovazione commerciale, legati alla valutazione di fattibilità di presidio su nuovi mercati esteri.

Domande bando internazionalizzazione Toscana

Le domande possono essere inoltrate dalle ore 10:00 del 20 luglio 2023 alle ore 12:00 del 10 agosto 2023.

Prenota il tuo audit gratuito con FI Group per accedere a incentivi e sovvenzioni.


Bando impresa digitale

Il bando Impresa Digitale, rientra nell’azione 1.1.3 prevista dal PR FESR Toscana 2021-2027 denominata “Servizi per l’innovazione”. Con una dotazione finanziaria di 32 milioni di euro, il bando si rivolge a imprese, professionisti e realtà associative, consente di ottenere contributi in conto capitale.

L’a sovvenzione permette di acquistare servizi per l’innovazione, utili ad uno sviluppo dell’offerta in termini innovativi. I contributi sono concessi per progetti finalizzati allo sviluppo e al rafforzamento delle capacità di innovazione delle imprese sul territorio toscano e all’aumento dell’introduzione di tecnologie avanzate.

Il bando impresa digitale prevede la concessione di contributi in conto capitale nella misura massima del 70% delle spese ammissibili. L’agevolazione è erogata generalmente in forma di voucher.

Beneficiari bando impresa digitale

Possono beneficiare del bando per l’impresa digitale:

  • imprese di micro, piccole e medie dimensioni;
  • professionisti;
  • forme associative costituite da almeno tre imprese o professionisti.

Per accedere alla sovvenzione è necessario operare in uno dei settori ammessi e avere un codice Ateco ammesso da bando. Possono presentare domanda imprese, professionisti e forme associative afferenti ai settori:

  • manifattura;
  • turismo;
  • commercio.

Sono finanziabili i progetti che prevedono l’acquisizione di servizi di supporto ai processi di trasformazione digitale. L’investimento non deve essere inferiore a 10.000 €, limite massimo di 150.000 €.

Rientrano tra le spese ammissibili ai fini del calcolo del contributo:

  • servizi qualificati di accompagnamento, finalizzati allo sviluppo delle capacità di innovazione;
  • servizi qualificati e specializzati di consulenza, destinati ai soggetti che rafforzano le capacità di innovazione.

Domande bando impresa digitale

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 10:00 del 06 settembre 2023. Le agevolazioni saranno erogate fino ad esaurimento risorse.

Contatta FI Group per accedere ai prossimi bandi in uscita.

×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× ¿Cómo puedo ayudarte?