Condividi su

  • ASSE TEMPORALE E BENEFICIARI

L’agevolazione è stata prorogata al 31 dicembre 2022 e possono beneficiarne tutte le imprese indipendentemente dal regime fiscale di determinazione del reddito dell’impresa.

  • DOCUMENTAZIONE

Ai fini del riconoscimento del credito d’imposta l’effettivo sostenimento delle spese ammissibili e la corrispondenza delle stesse alla documentazione contabile predisposta dall’impresa devono risultare da apposita certificazione rilasciata dal soggetto incaricato della revisione legale dei conti. Per le imprese non obbligate per legge alla revisione legale dei conti, la certificazione è rilasciata da un revisore legale dei conti o da una società di revisione legale dei conti, iscritti nella sezione A del registro di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39.

Inoltre, le imprese sono tenute a redigere e conservare una relazione tecnica asseverata (la mancanza di asseverazione non sembra pregiudicare l’accessibilità all’agevolazione – Sole 24 Ore).

  • ALIQUOTE E FRUIZIONE

Sono state aumentate le aliquote e i massimali di ciascuna categoria:

TIPOLOGIAAGEVOLAZIONELIMITE
Ricerca & SviluppoAliquota del 20%4 M€
InnovazioneAliquota del 10%2 M€
Innovazione 4.0Aliquota del 15%2 M€
Transizione ecologicaAliquota del 15%2 M€
DesignAliquota del 10%2 M€

È stata prorogata al 2022 anche la maggiorazione delle aliquote al 25%, 35% e 45% rispettivamente per le grandi, medie e piccole imprese del Mezzogiorno (Art. 32) per il credito d’imposta ricerca e sviluppo. (Per le regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia e Umbria)

Il credito d’imposta spettante è utilizzabile esclusivamente in compensazione in tre quote annuali di pari importo, a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di maturazione.

Le imprese che si avvalgono della misura devono effettuare una comunicazione al MISE secondo quanto indicato dal decreto attuativo (non ancora disponibile).

  • CATEGORIE DI SPESA DI CREDITO D’IMPOSTA RICERCA E SVILUPPO

Le spese ammissibili sono:

ID CATEGORIA MAGGIORAZIONE LIMITE
a) spese di personale relative ai ricercatori e ai tecnici titolari di rapporto di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o altro rapporto diverso dal lavoro subordinato spese di personale relative a soggetti di età non superiore a 35 anni, al primo impiego, in possesso di un titolo di dottore di ricerca o iscritti a un ciclo di dottorato presso un’università italiana o estera o in possesso di una laurea magistrale in discipline di ambito tecnico o scientifico, assunti dall’impresa con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, concorrono a formare la base di calcolo del credito d’imposta per un importo pari al 150% del loro ammontare  
b) quote di ammortamento, i canoni di locazione finanziaria o di locazione semplice e le altre spese relative ai beni materiali mobili e ai software   30% delle spese di personale indicate alla lettera a)
c) spese per contratti di ricerca extra muros contratti di ricerca extra muros stipulati con università e istituti di ricerca aventi sede nel territorio dello Stato, le spese concorrono a formare la base di calcolo del credito d’imposta per un importo pari al 150% del loro ammontare  
d) quote di ammortamento relative all’acquisto da terzi, anche in licenza d’uso, di privative industriali relative a un’invenzione industriale o biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale   1.000.000€
e) spese per servizi di consulenza e servizi equivalenti   20% delle spese di personale ammissibili indicate alla lettera a) ovvero delle spese ammissibili indicate alla lettera c), senza tenere conto della maggiorazione ivi prevista
f) spese per materiali, forniture e altri prodotti analoghi   30% delle spese di personale indicate alla lettera a) ovvero, nel caso di ricerca extra muros, del 30% dei costi dei contratti indicati alla lettera c)

Le spese ammissibili sono:

ID CATEGORIA MAGGIORAZIONE LIMITE
a) spese di personale relative ai ricercatori e ai tecnici titolari di rapporto di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o altro rapporto diverso dal lavoro subordinato spese di personale relative a soggetti di età non superiore a 35 anni, al primo impiego, in possesso di un titolo di dottore di ricerca o iscritti a un ciclo di dottorato presso un’università italiana o estera o in possesso di una laurea magistrale in discipline di ambito tecnico o scientifico, assunti dall’impresa con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, concorrono a formare la base di calcolo del credito d’imposta per un importo pari al 150% del loro ammontare  
b) quote di ammortamento, i canoni di locazione finanziaria o di locazione semplice e le altre spese relative ai beni materiali mobili e ai software   30% delle spese di personale indicate alla lettera a)
c) spese per contratti    
d) spese per servizi di consulenza e servizi equivalenti   20% delle spese di personale ammissibili indicate alla lettera a) ovvero delle spese ammissibili indicate alla lettera c)
e) spese per materiali, forniture e altri prodotti analoghi   30% delle spese di personale indicate alla lettera a) ovvero, nel caso di ricerca extra muros, del 30% dei costi dei contratti indicati alla lettera c)

Le spese ammissibili sono:

ID CATEGORIA MAGGIORAZIONE LIMITE
a) spese di personale relative ai ricercatori e ai tecnici titolari di rapporto di lavoro subordinato o di lavoro autonomo o altro rapporto diverso dal lavoro subordinato spese di personale relative a soggetti di età non superiore a 35 anni, al primo impiego, in possesso di laurea in design o altri titoli equiparabili, assunti dall’impresa con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, concorrono a formare la base di calcolo del credito d’imposta per un importo pari al 150% del loro ammontare  
b) quote di ammortamento, i canoni di locazione finanziaria o di locazione semplice e le altre spese relative ai beni materiali mobili e ai software   30% delle spese di personale indicate alla lettera a)
c) spese per contratti    
d) spese per servizi di consulenza e servizi equivalenti   20% delle spese di personale ammissibili indicate alla lettera a) ovvero delle spese ammissibili indicate alla lettera c)
e) spese per materiali, forniture e altri prodotti analoghi   30% delle spese di personale indicate alla lettera a) ovvero, nel caso di ricerca extra muros, del 30% dei costi dei contratti indicati alla lettera c)

Contattaci per sapere come la tua impresa potrà usufruire del credito d’imposta.

Il nostro team di esperti può assisterti sia in Italia che all’estero.