18 Novembre 2022
Condividi su

Il Decreto aiuti quater stanzia 9,1 miliardi di euro provenienti dall’extragettito fiscale autorizzato dal Parlamento per finanziare interventi contro il caro energia. 

Focus crediti d’imposta nel Decreto aiuti quater

I crediti d’imposta per energia elettrica e gas sono riconosciuti anche per le spese sostenute nel mese di dicembre 2022, alle stesse condizioni previste dal D.L. 144/2022 (Decreto Aiuti ter). Si ricorda, a tal proposito, che il Decreto Aiuti ter aveva tra l’altro esteso la spettanza del credito d’imposta alle imprese dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 4,5 kW, diverse dalle imprese a forte consumo di energia elettrica.

I crediti d’imposta relativi ai mesi di ottobre, novembre e dicembre potranno essere utilizzati in compensazione entro il 30.06.2023, ferma restando la facoltà di cessione.

A pena di decadenza dovrà essere trasmessa, entro il 16.03.2023, un’apposita comunicazione sull’importo del credito maturato nell’esercizio 2022 all’Agenzia delle entrate, con riferimento ai crediti maturati nel terzo e nel quarto trimestre (prima il termine era del 16.02.2023). È necessario attendere, a tal fine, apposito provvedimento da parte delle Entrate.

Consulta la bozza del Decreto


Letture correlate al Decreto aiuti:

Decreto Energia

Decreto aiuti: investimenti e incentivi 4.0 rafforzati

Decreto aiuti ter

Decreto aiuti bis


FI Group è specializzata nella gestione dei crediti d’imposta del Piano Transizione 4.0, supportiamo le aziende in tutte le fasi dell’iter agevolativo, con una consulenza modulare e personalizzata.

×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× ¿Cómo puedo ayudarte?