Condividi su

La Commissione europea ha adottato il primo programma di lavoro annuale di Erasmus+ per il periodo 2021-2027. Con una dotazione di 26,2 miliardi di €, ben 11,5 di € in più rispetto al precedente periodo.

Inoltre, Erasmus + sarà integrato da 2,2 miliardi di euro provenienti da strumenti al di fuori dell’Unione europea.

Il programma finanzierà progetti di mobilità e cooperazione legati all’apprendimento. Erasmus+ 2021 – 2027 punta a essere ancora più inclusivo sostenendo le transizioni green e digital, investendo  in progetti di sensibilizzazione alle tematiche ambientali e per lo sviluppo di competenze digitali di elevata qualità.

Prima sessione per la presentazione delle proposte

Il budget totale stanziato per la prima finestra temporale di presentazione delle proposte è di 2.453,5 milioni di euro, suddivisi in:

  • istruzione e formazione con 2.153,1 milioni di euro.
  • 244,7 milioni per i giovani,
  • 41,7 milioni per lo sport,
  • 14 milioni per l’attività Jean Monnet.

Questo primo invito è suddiviso in 3 azioni chiave:

  • mobilità educativa,
  • cooperazione tra organizzazioni e istituzioni,
  • supporto allo sviluppo delle politiche e alla cooperazione.

La finestra temporale di adesione ai  nuovi bandi attivi va dall’11 maggio al 19 ottobre, a seconda delle caratteristiche. Per maggiori dettagli consultare: Call for proposals 2021.

Caratteristiche

Il programma Erasmus +, sarà fortemente caratterizzato dall’inclusività e offrirà migliori opportunità alle persone con minori possibilità a causa del background culturale, sociale o economico.

Le nuove funzionalità includono scambio individuale, lezioni per studenti in età scolare e mobilità per studenti adulti. Faciliterà anche l’accesso a piccole organizzazioni, associazioni giovanili o club sportivi.


Erasmus+ si riconferma un programma unico per dimensioni, di portata e riconoscimento globale, che coinvolge 33 paesi con attività internazionali. Oltre all’inclusività le attenzioni saranno rivolte al digitale e al green.

Digital Erasmus+, a sostegno dello sviluppo di competenze digitali, fortemente richieste per il sostegno della ripresa dalla pandemia. Lo sviluppo di tali capacità, in linea con il piano d’azione per l’istruzione digitale, sarà reso possibile grazie a scambi e formazione in ambito digitale di elevata qualità, con l’ausilio di specifiche piattaforme e tirocini.

Green Erasmus+, che attraverso il Green Deal europeo offrirà incentivi finanziari ai partecipanti che utilizzano modalità di trasporto sostenibili. Investirà anche in progetti per aumentare la consapevolezza delle questioni ambientali e facilitare gli scambi relativi alla mitigazione della crisi climatica.

Comunicato stampa della Commissione europea, disponibile qui.