9 Novembre 2022
Condividi su

R&S rinvio al 2023 per la sanatoria. Nuovi termini per l’adesione al riversamento spontaneo e possibile rateizzazione del riversamento.

Con una nota diffusa il 29 ottobre il ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) proroga la scadenza per presentare la domanda per la sanatoria del credito d’imposta.

La modifica sarà contenuta all’interno della conversione in legge del DL Aiuti-ter dove era già stata inserita la proroga di un mese (31 ottobre) rispetto al termine originario del 30 settembre. Testo ad oggi in esame della commissione speciale della Camera.

Il riversamento spontaneo (art 5, commi da 7 a 12, del decreto-legge 146 del 2021) regolarizza, senza l’imposizione delle sanzioni e degli interessi, gli indebiti utilizzi del credito di imposta per attività di R&S (art 3 del decreto-legge 145 del 2013).

Il calendario si sposta quindi in avanti di un anno. Si può scegliere di aderire fino al 31 ottobre 2023, con il versamento della prima (o unica) rata entro il 16 dicembre 2023, della seconda entro il 16 dicembre 2024 e della terza entro il 16 dicembre 2025.

Le imprese, inoltre, si potranno dotare di una certificazione del credito d’imposta secondo il meccanismo (ancora in attesa di attuazione) previsto dal decreto Semplificazioni (art 23 Decreto-legge 21 giugno 2022 n.73).

Un certificatore riconosciuto dal nuovo ministero delle Imprese potrà attestare e garantire l’effettività e l’autenticità della ricerca e sviluppo effettuata anche per i periodi d’imposta dal 2015 al 2019.

Calendario della restituzione del credito d’imposta

Il nuovo calendario della restituzione del credito d’imposta senza sanzioni e interessi con l’emendamento del Governo al decreto-legge Aiuti Ter è descritto di seguito:

  • 31 Ottobre 2023: Inviare la richiesta all’agenzia delle Entrate per aderire al riversamento spontaneo, indicando tra l’altro il periodo/i per cui è maturato il credito e gli importi.
  • 16 Dicembre 2023: riversamento spontaneo della prima o unica rata: nel caso in cui il contribuente sia stato già raggiunto da un atto di recupero non definitivo il riversamento è in un’unica soluzione senza possibilità di rateizzare.
  • 16 Dicembre 2024: riversamento della seconda rata per chi ha optato per la soluzione rateale.
  • 16 Dicembre 2025: riversamento della terza e ultima rata per chi ha optato per la soluzione rateale.

FI Group è specializzata nella gestione dei crediti d’imposta e può supportarti nella presentazione della tua domanda e per i documenti necessari per aderire al riversamento spontaneo.

×

Hello!

Click one of our contacts below to chat on WhatsApp

× ¿Cómo puedo ayudarte?